Gli italiani che hanno cambiato il calcio

Gli italiani che hanno cambiato il calcio: Facchetti, il moderno del catenaccio. È questo il titolo di un pezzo uscito di recente su Eurosport a firma di Matteo Fontana, che inizia così:

Nelle estati precedenti abbiamo provato a raccontarvi in pillole la storia tattica del calcio e l’evoluzione dei rispettivi ruoli nel corso del tempo. Ora, è tempo di concentrarsi sui singoli. E di scrivere in cinque puntate i ritratti di altrettanti giocatori italiani che hanno cambiato il nostro calcio portandolo nel futuro. Classe, intelligenza e polivalenza. Tre qualità indispensabili per divenire competitivi nel football odierno.

Era un calcio feroce. A fiorire, su quel terreno di durezza, erano soprattutto le astuzie, le furbizie e, in buona sostanza, ogni tipo di stratagemma utile a esaltare la logica machiavellica di fondo. Lo chiamavano catenaccio, l’italianizzazione del Verrou. Un sistema tattico di chiusura difensiva e ripartenza, di sacrificio e di lotta. Di ricerca disperata del successo attraverso ogni mezzo possibile, anche l’imbroglio. Immaginate un contesto simile. E, poi, inserite in questo quadro Giacinto Facchetti.

- Continua a leggere...